Note tecniche su “I3F Editorial”

La piattaforma “i3f editorial” si poggia su 4 basi portanti:
– elaborazione e lettura di documenti in formato PDF
– l’utilizzo di web service e network queue
– l’infrastruttura Apple per l’In App Purchase
– i servizi web di ausilio all’editore

Vediamoli in dettaglio.

PDF Reader

Alla base della lettura dei documenti si trova il PDF Reader. Per capire il lavoro che si trova dietro questa tecnologia cominciamo col fare riferimento a quel che iOS fornisce ai propri sviluppatori.
Il supporto PDF e’ un supporto nativo all’interno del framework Quartz, il framework grafico 2D installato in Mac OS X e portato con successo in iOS. Per capire l’importanza del PDF all’interno dei sistemi operativi di casa Apple, basti sapere che il PDF non e’ visto come un qualunque formato di output, ma di fatto qualunque vista grafica all’interno di Mac OS X e iOS puo’ essere riprodotta come un PDF, che di fatto risulta essere il formato principe per la stampa basata su Quartz. Questo spiega perche’ sia in Mac OS X che in iOS il supporto al PDF, sia in ingresso che in uscita, e’ naturale e non richiede l’installazione di software esterni (come avviene per esempio in Windows, dove l’input richiede l’installazione di Adobe Reader, l’output richiede l’utilizzo di appositi plug-in).

Detto questo, cio’ non significa che le cose siano facili. Infatti il supporto fornito da iOS si limita sostanzialmente alla possibilita’ di “leggere” e capire un file PDF, ma limitatamente alle funzioni di rendering su carta o video, mentre l’interpretazione di tutti gli altri dati (outline, thumbnail, annotazioni, ecc.) e’ lasciata al programmatore.
Il PDF Reader fornito con le app prodotte tramite I3F Editorial e’ un continuo work in progress, soggetto a continui miglioramenti e supporto di nuove possibilita’. Attualmente esso offre le seguenti funzionalita’ di base:
– supporto di iPhone e iPad
– rendering veloce della pagina in formato portrait (orizzontale) e landscape (verticale, a due pagine affiancate), con caching per velocizzare le prestazioni
– nessun limite nel numero di pagine supportato (o comunque nessun limite in aggiunta a quelli eventuali forniti dalla piattaforma iOS)
– completamente basato sul motore di rendering di iOS, quindi nessuna sorpresa nel passaggio dell’applicazione tra diverse versioni del sistema operativo
– caricamento dei thumbnail in multi-threading
– mini-thumbnail (stile iBooks)
– funzione scrubbing della pagina (con visualizzazione del numero di pagina e/o del thumbnail)
– pre-caricamento di outline (il sommario con tutta la sua struttura gerarchica) e delle annotazioni (link)
– annotazioni intra-documento (salto di pagina), e verso link esterni
– oltre al supporto standard dei link esterni (http: e mailto: all’interno dell’applicazione, eventuali altri schemi url verso altre app installate dall’utente, esempio skype:) supportiamo dei link proprietari per lo streaming video direttamente dall’app e per la visualizzazione di gallerie fotografiche; cio’ significa che l’editore sara’ in grado di generare dei pacchetti multimediali (file PDF + contenuti multimediali) semplicemente definendo i link all’interno del suo strumento grafico di produzione dei PDF, senza dover appesantire e implementare tutte quelle complicazioni tecniche dovute all’inserimento dei file multimediali direttamente all’interno del PDF (ricordiamo infatti che Quartz non supporta questi tipi di file, di fatto scartando queste informazioni). Il supporto di questi link e’ via via in aumento.
– funzione di ricerca dei testi in multi-threading (ossia la fruizione del documento non viene bloccata)
– salvataggio dell’ultima pagina vista (auto-bookmark)

Gestione della libreria

L’interfaccia di libreria definita da I3F Editorial si basa su alcuni template standard comunemente riconosciuti (esempio: copertine su scaffale stile iBooks, oppure copertine in finestra stile App Store), sebbene I3F Editorial non sia un pacchetto software ma un team di designer e sviluppatori in grado di implementare qualunque richiesta provenga dall’utente. L’iPad e’ una formidabile piattaforma creativa, pertanto sono benvoluti gli editori che vogliono portare questa creativita’ anche all’interno delle applicazioni.
Quel che e’ comune invece e’ l’aspetto tecnico dietro questa approccio. Attualmente la composizione dell’archivio dell’editore, e della libreria utente, sono contenuti all’interno di file (di vario formato, a seconda della complessita’ dell’archivio, si va dal JSON all’XML a veri e propri database SQLITE per le configurazioni piu’ complesse). I file sono gestibili interamente dall’editore mediante la nostra piattaforma web e possono essere installati su server proprietari o in hosting presso i3factory (che si avvale a sua volta di provider di reputata affidabilita’). In ogni momento l’editore e’ in grado di variare la composizione del proprio archivio e renderla immediatamente operativa con un solo click, previo testing pre-pubblicazione possibile sempre mediante le nostre applicazioni.
Una volta che l’archivio viene definito, l’applicazione alla partenza cerca di aggiornarsi all’ultimo stato disponibile. Da questo momento ogni pubblicazione puo’ superare diversi stati: in negozio (se a pagamento), da scaricare (se gratis o gia’ acquistata), da installare, da leggere. Il passaggio di questi stati e’ effettuato in maniera sicura e interamente in multi-threading: cio’ significa che l’utente puo’ interagire con l’applicazione (o addirittura sospenderla nel caso di download) senza dover necessariamente attendere il download dell’intero pacchetto. Inoltre i file multimediali possono essere impacchettati in un unico file – in tal caso pero’ il tempo di download sara’ piu’ lungo – oppure possono essere scaricati su richiesta (questo quando i contenuti multimediali sono ritenuti opzionali alla fruizione del prodotto).

In App Purchase

Facendo seguito alle ultime novita’ introdotte da Apple nelle regole di approvazione delle applicazioni e dei contenuti a pagamento, noi forniamo come soluzione unica di acquisto quella dell’In App Purchase, ossia la possibilita’ di acquistare le pubblicazioni via App Store (ricordiamo che per queste transazioni Apple trattiene il 30% del prezzo applicato al cliente).
In ogni caso i3factory e’ disposto a fornire soluzioni di acquisto complementari all’In App Purchase, basate su pagine web esterne fornite dall’editore. Tali soluzioni non sono fornite come standard e vanno di volta in volta concordate, questo peche’ occorrera’ considerare di volta in volta tutte le complessita’ dovute alla sicurezza delle transazioni e dei pagamenti fatte via web. I3F non effettua alcun tipo di supporto su forme di pagamento diverso da App Store, che dovranno essere quindi curate dal cliente: in tali casi I3F si occupera’ esclusivamente dell’integrazione all’interno dell’applicazione.

I servizi web per l’editore

L’editore sara’ in grado di gestire l’archivio delle pubblicazioni via interfaccia web, basata su metodologie standard Web 2.0. Tale interfaccia consentira’:
– l’inserimento di nuove pubblicazioni
– la definizione dei link multimediali e il caricamento dei contenuti
– la gestione degli archivi (modifica, cancellazione, organizzazione in categorie e testate)
– la possibilita’ di rimuovere temporaneamente dalla vendita certe pubblicazioni
– transazioni cifrate anti-hacking
Ricordiamo che data la presenza dell’In App Purchase, eventuali contenuti in vendita e prezzi dovranno essere replicati all’interno del servizio iTunesConnect di Apple. Per regolamento non possiamo fornire soluzioni che automatizzino questa operazione.
L’intero pacchetto verra’ fornito in pacchetti auto-installanti basati su php e richiederanno da parte del server un supporto software minimo e che riteniamo sia standard nella gran totalita’ delle installazioni adatte a un editore.

2 commenti:

  1. Buongiorno, una piccola casa editrice b2b mia cliente mi ha espresso la volontà di pubblicare su ios e androiod le proprie riviste cartacee.
    Sono 3, possono averle in formato pdf e non vorrebbero app intermediarie. In altre parole vorrebbero un’unica app per la casa editrice o, meglio, tre app indipendenti, una per testata, dove il cliente può decidere se acquistare la nuova rivista o sfogliare quelle vecchie già acquistate.
    Il vostro pacchetto copre queste esigenze? A che prezzo?
    Grazie per il supporto.
    massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*