Disegnare e progettazione Android Icons per app, le giuste dimensioni

Designing_android_app_icon_disegnare-icone-per-AndroidLe politiche per le icone per le App Android in Google play, la cosidetta Iconografia ,  hanno subito dei cambiamenti. Sono quindi state aggiornate  le linee guida di Google.
Questa  può essere considerata una nuova alba per le icone in Android e quindi il modello per le icone pr Android di Michael Flarup, utilizzato dai concessionari si  i3factory, è un stato da poco aggiornato.
Questo ultimo update, atteso da tempo, puoi scaricarlo qui: Android template

Alla fine dello scorso anno Google ha rivelato le propie nuove linee guida per le icone Android, le cosiddette icon Launcher o “Icone del prodotto”,  come sono oramai definite.
Questo lavoro serve a guidare i progettisti verso un linguaggio visivo unico, ed è probabilmente la cosa migliore che potesse accadere al disegno di icone su sistema operativo Android.

Prendiamo spunto dal sito di  Michael Flarup dove si puà scaricare il PSD qui, o leggere l’articolo che egli ha scritto sulla progettazione di icone dei prodotti Android , designing Android product icons.

disegnare-icone-per-Android_Designing_android_app_iconEsistono naturalmente dei vincoli quando si lavora con le icone per delle applicazioni, basta pensare alle rigide regole estetiche di Apple iOS, ma per molti anni il disegno delle icone di app per dispositivi con OS Android è stata una sorta di deserto fuorilegge. Questo è, in gran parte, stato a causa di una mancanza di vincoli e di una serie di linee guida applicabili univesralmente. Su iOS siamo tutti vincolati dalla linee guida apple e, senza alcuna tipo di effetto di trasparenza consentita, i progettisti sono incanalati in un canvas determinatoa. Se avete una volta progettato un’icona per qualsiasi versione di Android saprete che  è permesso di fare praticamente tutto quello che volete rispettando solamente il vincolo dei 512 × 512 pixel.
Appòicazioni-disegnare-icone-per-Android_Designing_android_app_iconLe App su Google play hanno icone che non rispettano alcun tipo di restrizione sul canale alfam quindi possono avere delle trasparenze.  E’ quindi possibile pubblicare app con icone di qualsiasi forma immaginabile. Poche sono le misure standard all’interno di tali grandi canvas trasparenti, ma  Google  ha cambiato idea in più di un’occasione. Quindi spesso pensiamo che la libertà è un bene, giusto? MA questo nbon è un bene,  quando si sta progettando  una user experience che abbia uno stand di coerenza. Avere somiglianze condivise tra le icone in sistema operativo è molto più piacevole, leggibile e facilmente riconoscibile. Google ora lo sa e quindi ha compiuto grandi passi nel ripulire quel grande universo che sonole 3rd party Android apps. Hanno quindi pubblicato  le loro linee guida, con vinicoli di progettazione ben documentate  e del materiale di prova.
Insomma come ho scritto tempo fa le politiche di Google inseguono sempre, anche se solo dopo tanto tempo, le politiche estetiche di Apple. Molti utenti si lamenteranno in quanto l’anarchia è stata messa in parte al bando, ma gli sviluppatori e i designer non posson oche esultare.. finalmente ci saraà un po di ordine…

Vale la pena di familiarizzare con questi elementi leggendo attentamente le linee guida di Google: icon guidelines.

Consiglio sempre a tutti di passare un po di tempo sulle linee guida ufficiali prima di creare il vostro capolavoro. Google ha fatto il proprio dovere e ha prodotto un documento di progettazione che stabilisce le regole sulle icone. Il template PSD fornito da Micheal  Vi darà una base di alvoro che rende più facile costruire icone da zero con tutti i vantaggi che ci si aspettano da questi modelli; lo scaling intelligente dell’oggetto, un ambiente anteprima e un’azione di esportazione in tutte le dimensioni. Il modello era attesa da tempo  e speriamo che questo potrà contribuire a potenziare il lavoro degli “Android  iconists”  per potrer produrre fantastiche piccole gemme sotto la mano forte guida delle linee guida del materiale di Google.

Le icone sono una sola parte di questo modello aggiornato, sperando che questo renda più facile il lavoro .
Scaricate il modello il PSD  dal sito appicontemplate di Michael Flarup.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*